Audiovisivo Multimediale

AcorsoL'indirizzo mira a sviluppare oltre alle capacità artistiche di base, specifiche competenze nell'uso delle tecniche di rappresentazione video ed audio, di progettazione nell'ambito della grafica e della comunicazione visiva. Nell'attuale momento storico l'immagine gioca un ruolo fondamentale nel dettare modi comportamentali in cui Televisione, Cinema e Digitale sono gli strumenti primari.
Lo studente dovrà conoscere i meccanismi della comunicazione multimediale e imparare a farne un uso consapevole.

 

Materie e distribuzione oraria

TRIENNIO Audiovisivo e Multimediale

materie di base

3°anno

4°anno

5°anno

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

Lingua e cultura straniera (Inglese)

3

3

3

Storia

2

2

2

Filosofia

2

2

2

Matematica

2

2

2

Fisica

2

2

2

Scienze naturali o Chimica***

2

2

-

Storia dell'arte

3

3

3

Scienze motorie e sportive

2

2

2

Religione cattolica o Attività alternative

1

1

1

totale materie di base

23

23

21

 

     

materie di indirizzo

     

Laboratorio audiovisivo e multimediale**

6

6

8

Discipline audiovisive e multimediali**

6

6

6

Totale materie di indirizzo(per ogni indirizzo)

12

12

14

       

TOTALE (monte ore settimanale)

35

35

35

***) – Chimica negli indirizzi: ARTI FIGURATIVE, ARCHITETTURA E AMBIENTE, DESIGN, SCENOGRAFIA; a scelta tra Biologia, Chimica e Scienze della Terra negli indirizzi: AUDIOVISIVO E MULTIMEDIALE, GRAFICA.

N.B. È previsto l'insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL) compresa nell'area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell'area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato.

 (**) materia svolta dai docenti di discipline plastiche e/o pittoriche e/o di classi di concorso provenienti dagli istituti professionali (3+3 ore)

Tecniche Linguaggi Progetti

Video

 

Temi fotografici

 Il mezzo fotografico affrontato come linguaggio dove l'esposizione di concetti astratti genera inquadrature nelle quali prevale la composizione, la forma, il volume.

leggero-pesante

Leggerezza-Pesantezza

Rappresentare fotograficamente i due concetti in maniera astratta, attraverso forme, colori e composizioni. Le immagini fotografiche non devono essere riconoscibili iconograficamente, devono essere libere da stereotipi culturali. Cercare nei dettagli del visibile una interpretazione personale motivandone la scelta sul piano estetico compositivo.

leggero

Alberto Cagnotto
Alessandro Rigardo
Alessia Di Franco
Alessia Ghiba
Alexia Felix De Jesus
Chiara Zagaria
Davide Berthod
Eleonora Trioli
Floriana Khani
Gabriele Gianquinto
Gabriele Saletta
Gian Carlo Povero
Gianluca Correale
Giorgia Regna
Giulia Gribaldo
Ilaria Lai
Kevin Catania
Linda Borello
Lucrezia Pogliano
Marco Molino
Marco Orlando
Marco Piero Ferraris
Martina De Cesare
Nicolò Rocco Creazzo
Noemi Carvelli
Noemi Spitale
Stefania Rosso
Susanna Gaboardi

pesante

Alberto Cagnotto
Alessandro Rigardo
Alessia Di Franco
Alessia Ghiba
Alexia Felix De Jesus
Chiara Zagaria
Davide Berthod
Eleonora Trioli
Floriana Khani
Gabriele Gianquinto
Gabriele Saletta
Gian Carlo Povero
Gianluca Correale
Giorgia Regna
Giulia Gribaldo
Ilaria Lai
Kevin Catania
Linda Borello
Lucrezia Pogliano
Marco Molino
Marco Orlando
Marco Piero Ferraris
Martina De Cesare
Noemi Carvelli
Noemi Spitale
Stefania Rosso
Susanna Gaboardi

alfabeto fotografico

Forma e carattere

Partendo da forme geometriche elementari cercare, con occhio fotografico, oggetti che possano essere ricondotti ai caratteri del nostro alfabeto. Osservare le possibili relazioni tra la funzione dell’oggetto fotografato e la sua semantica.

A-Rigardo
B-Rigardo
C-Gaboardi
D-Borello
E-Berthod
E-Zagaria
F-Gianquinto
G-Carvelli
H-Felix
H-Gianquinto
I-Cagnotto
J-Trioli
L-Carvelli
M-Cagnotto
M-Lomello
N-Lomello
O-Saletta
P-Molino
Q-Berthod
R-Borello
S-Borello
S-Ferraris
T-Ferraris
U-Felix
V-Di-Franco
W-Berthod
W-Gaboardi
X-Rigardo
Y-Molino
Y-Rigardo
Y-Zagaria
Z-Borello

cornice finestra

Cornici e finestre

“La cornice è il messaggio”, parafrasando Marshall McLuhan, trovare immagini in cui il messaggio sia caratterizzato dal contenitore più che dal suo contenuto. Osservare il mondo attraverso un filtro che può renderlo più lontano, mostrarne un dettaglio, agire come lente di ingrandimento.

Berthod
Borello
De Cesare
Di Franco
Felix
Ferraris
Gaboardi
Gianquinto
Lai
Lomello
Orlando
Pogliano
Pogliano1
Trioli
Zagaria
Zagaria1

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatti

Liceo Artistico Statale Renato Cottini - Via Castelgomberto, 20, 10136 Torino
Tel. 011 3241252 - 011 3241320
mail(segreteria): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

amministrazione trasparente
amministrazione trasparente

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per sapere come funzionano i cookie, come li usiamo e come cancellarli, guarda la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.